5 falsi miti sui denti

COSA CAPIRAI LEGGENDO QUESTO ARTICOLO:

  1. Gran parte delle convinzioni che abbiamo circa la nostra salute orale non sono corrette
  2. I miti sfatati

L’educazione a un’adeguata igiene orale comincia sin da piccoli. Cresciamo con determinate abitudini e credenze, pensando di dover compiere azioni ben precise per ottenere un certo risultato. Eppure gran parte delle convinzioni che abbiamo circa la nostra salute orale non sono corrette. In questo articolo, in particolare,

vogliamo segnalare 5 falsi miti sui denti che dobbiamo assolutamente abbandonare.

Partiamo dai denti da latte che, essendo destinati a cadere, vengono spesso trascurati. C’è chi pensa proprio che non sia importante curare questi denti perché non sono definitivi. Niente di più sbagliato: una semplice carie, ad esempio, potrebbe trasferirsi dal dente da latte al dente definitivo permanente.

Non solo un’altra credenza sbagliata riguarda l’igiene orale, ovvero la necessità di spazzolare frequentemente e con vigore. Anche in questo caso, è bene lavare i denti spesso (sono sufficienti 3 volte al giorno), ma lo spazzolamento deve essere effettuato nel modo giusto. Non serve forza, che produrrà come unico risultato la rovina dello smalto dentale. È utile piuttosto conoscere i movimenti che bisogna fare per eliminare bene la placca. Guarda il nostro video su come lavare i denti.

E se le gengive sanguinano? Non è affatto una cosa normale, ma si tratta di un segnale che indica la presenza di un’infezione. Quando le gengive cominciano a sanguinare, è quindi opportuno recarsi dal proprio dentista di fiducia per un controllo.

Un altro mito molto diffuso è che i problemi di salute orale siano ereditari. Se questo può esser vero per l’ortodonzia e le malocclusioni, non è assolutamente così per il resto delle patologie. La salute dei propri denti dipende unicamente dalla cura che ne abbiamo nel corso della nostra vita, ed è quindi bene cominciare a farlo sin da piccoli.

Infine arriviamo a una questione molto discussa: la possibilità di rigetto di un impianto. Anche in questo caso si è in presenza di un’informazione sbagliata, in quanto se un impianto cade si deve parlare di fallimento. Il rigetto quindi non esiste e il fallimento riguarda l’intervento, che magari è stato eseguito senza il rispetto di protocolli di igiene e sterilità e da un professionista non preparato.

Vuoi ottenere la tua “Analisi del Sorriso”? scopri come fare

Share:
Leave comment

C.so. G. Agnelli 97

Torino 10134

011 317 0602

Chiama Oggi

I nostri orari

Lun - Ven: 9:00 - 19:00 Sabato: 9:00 - 13:00

Contattaci

info@clinicaidenti.com

In questo sito Web utilizziamo strumenti che memorizzano piccoli file (cookie) sul dispositivo. I cookie vengono normalmente utilizzati per consentire al sito di funzionare correttamente (cookie tecnici), per generare report di navigazione (cookie statistici) o per pubblicizzare adeguatamente i nostri servizi / prodotti (cookie di profilazione). Possiamo utilizzare direttamente i cookie tecnici, ma hai il diritto di scegliere se abilitare o meno i cookie statistici e di profilazione. Abilitando questi cookie, ci aiuti a offrirti un’esperienza migliore.